Class Action
Banca Monte dei Paschi di Siena

Lo Studio Legale di Treviso Calvetti & Partners ha avviato un'azione legale e relativa Class Action contro Banca Monte Dei Paschi di Siena S.p.A.
class action monte dei paschi di siena

Lo Studio Legale di Treviso Calvetti & Partners ha avviato due azioni legali e relative Class Actions
contro Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A..

Primo processo penale per i derivati Monte dei Paschi di Siena.

Tra gli imputati l’ex presidente MPS, Giuseppe Mussari, l’ex direttore generale, Antonio Vigni e  l’ex responsabile area finanza, Gian Luca Baldassarri, chiamati a rispondere per le irregolarità nelle operazioni effettuate dalla banca senese tra il 2008 e il 2012 per coprire le enormi perdite dovute all’acquisizione di Antonveneta.

Al centro del processo le operazioni sui derivati Santorini e Alexandria, sul prestito ibrido Fresh e sulla cartolarizzazione Chianti Classico.

Accanto agli ex vertici dell’istituto di credito, sul banco degli imputati anche  sei ex dirigenti di Deutsche Bank e due ex manager di Nomura.

Gli azionisti rappresentati dallo studio legale Calvetti & Partners sono stati ammessi quali parti civili nel processo, legittimati a formulare domande di risarcimento dei danni, patrimoniali e morali, derivanti dai contestati reati di manipolazione del mercato (art. 185 del TUF), di falso in prospetto (art. 173 bis del TUF) e false comunicazioni sociali (art. 2622 c.c.).

Secondo processo penale per i derivati  Santorini e Alexandria.

E’attualmente pendente, innanzi al Tribunale di Milano, il proc. pen. n. 955/2016 R.G.N.R. e n. 7321/18 R.G. Dib., che vede i Sig.ri Profumo Alessandro (in qualità di ex Presidente del Consiglio di amministrazione di MPS), Viola Fabrizio (in qualità di ex amministratore delegato e direttore generale) e Salvadori Paolo (in qualità di ex Presidente del Collegio sindacale), imputati, in concorso tra loro, del reato di false comunicazioni sociali ex art. 2622 c.c., con riferimento alle relazioni e ai bilanci di BMPS dal 31.12.2012 fino alla semestrale al 30.06.2015.

Profumo e Viola sono altresì chiamati a rispondere del delitto di manipolazione del mercato ex art. 185 TUF, poichè, secondo la Procura milanese “attraverso i comunicati diffusi al pubblico in relazione all’approvazione dei bilanci d’esercizio e delle situazioni patrimoniali di BMPS dal 31.12.2012 al 30.06.2015, attraverso il sistema telematico NIS – Network Information System, organizzato e gestito a Milano da BORSA ITALIANA, diffondevano al mercato notizie false, idonee a determinare una sensibile alterazione del prezzo dell’azione ordinaria BMPS quotata sul Mercato Telematico Azionario – MTA, mercato regolamentato, gestito da BORSA ITALIANA, in quanto suscettibili di modificare le decisioni di investimento dell’investitore medio”.

In relazione ai medesimi fatti, Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. è chiamata a rispondere, in forza del D.Lgs. n. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti, degli illeciti amministrativi derivanti dai contestati reati, per effetto dell’inosservanza degli obblighi di direzione e vigilanza.
Gli azionisti rappresentati dallo studio legale Calvetti & Partners sono stati ammessi quali parti civili nel processo, legittimati a formulare domande di risarcimento dei danni, patrimoniali e morali, derivanti dai contestati reati di manipolazione del mercato (art. 185 del TUF) e false comunicazioni sociali (art. 2622 c.c.).

AGGIORNAMENTI PRIMO PROCESSO

In data 8.11.2019 il Tribunale di Milano ha pronunciato sentenza di condanna nei confronti di tutti gli imputati.

Sono state ritenute colpevoli anche Deutsche Bank e Nomura, che dovranno versare sanzioni pecuniarie per oltre 3 milioni di euro e sono state disposte confische per un importo complesdsivo di oltre 150 milioni di euro.

Gli imputati e i responsabili civili, Banca Monte dei Paschi di Siena spa, Deutsche Bank e Nomura International sono altresì stati condannati, in solido, al risarcimento dei danni patiti dagli investitori, danni che saranno liquidati in separato giudizio civile.

Lo studio  Calvetti & Partners  ha altresì concluso, per un numero considerevole di azionisti rappresentati, soddisfacenti accordi transattivi con Deutsche Bank e Nomura International.

AGGIORNAMENTI SECONDO PROCESSO

Siamo alla fase conclusiva dell’istruttoria dibattimentale.

L’udienza fissata per il 19 marzo è stata rinviata, causa emergenza sanitaria COVID 19, al  4.06.2020 ore 11.00.

All’udienza del 16 giugno 2020 il Pubblico Ministero, Dott. Stefano Civardi, ha chiesto l’assoluzione degli imputati Viola, Profumo e Salvadori per tutti i fatti di reato contestati.

In data 16 luglio u.s. l’Avv. Calvetti ha depositato le conclusioni scritte per le parti civili rappresentate, chiedendo la condanna degli imputati alle pene ritenute di giustizia, nonché la condanna dei medesimi e della Banca Monte dei Paschi di Siena al risarcimento dei danni patrimoniali e morali sofferti dagli azionisti. Con richiesta di una provvisionale immediatamente esecutiva.

Prossime udienze: 10 e 17 settembre per la discussione finale delle difese degli imputati e dell’ente Banca MPS; 15 ottobre per la lettura del dispositivo della sentenza

Aggiornamenti e comunicati

PDF Allegato
08/11/2019
Sentenza Tribunale primo processo

Rassegna stampa #classaction

class action monte dei paschi di siena
Prec Succ
Class Action
31.03.2020
Aggiornamento Class Action
Class Action Veneto Banca
Prec Succ
Rassegna Stampa
01.06.2016
Aggiornamento Class Action
Studio Calvetti finalista fonti banking adward
Prec Succ
Rassegna Stampa
23.05.2019
Aggiornamento Class Action
Antenna Tre Popolare di Vicenza
Prec Succ
Rassegna Stampa
23.09.2015
Aggiornamento Class Action
Class Action Banca Popolare di Vicenza
Prec Succ
Rassegna Stampa
04.12.2015
Aggiornamento Class Action
Assemblea Veneto Banca Calvetti
Prec Succ
Rassegna Stampa
05.05.2016
Aggiornamento Class Action
Fondo Indennizzo Risparmiatori avvocato Sergio Calvetti Treviso
Prec Succ
Rassegna Stampa
13.02.2019
Aggiornamento Class Action